Post

Visualizzazione dei post da 2017
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Casting couch

Immagine
Casting couch La storia di Francesca nacque tutta da un secondo di esitazione. La fanciulla aveva domandato al suo fidanzato  ”Come sto?”, non perché fosse alla ricerca di una serena valutazione, di un giudizio equilibrato sul valore dell’abbinamento di quelle scarpe basse bianche con i pantaloni a sigaretta, della differenza tra il tenere i lunghi capelli biondi sciolti sulle spalle o legati ordinatamente in una coda di cavallo, ma solo perché alla ricerca di rassicuranti complimenti. Di certo non voleva che lui ponesse il suo sguardo sull’apertura della sua camicetta. Marco, il fidanzato di Francesca, ignorava che le effettive valutazioni sulla validità di una mise si facevano in gran segreto con le amiche del cuore, mica coi fidanzati. Quelli erano lì solamente per trasmettere fiducia. E invece Marco la soppesò, guardandola di traverso, soffermandosi per una frazione di secondo sulla scollatura audace, su quel maledetto terzo bottone che lasciava intravedere quel poco che c’era sott…

Costolette di maiale (Pork Spareribs) e del perchè non possiamo dirci consumatori di fiducia

Immagine
Tempo di preparazione: 1 ora (più la marinatura)

Difficoltà: media
Segreto: rapporti interpersonali
Ogni libro di ricette è un opera a metà. Molti chef famosi in effetti, si prendono la briga di elencare “i dieci oggetti che ogni aspirante chef dovrebbe possedere”, tra i quali non mancano mai un coltello per sfilettare il pesce, un pelapatate orizzontale ed un mixer ad immersione, mentre non spendono su un argomento fondamentale come l’approvvigionamento della materia prima molto di più di consigli come “chiedete al vostro macellaio di fiducia di disossarvi una spalla d’agnello di medie dimensioni”. Questa cosa del macellaio di fiducia[1] (così come del pescivendolo, del fruttivendolo, del pizzicagnolo etc.) presenta una serie di imperfezioni a cui il Canavacciuolo di turno, nel raccontare la ricetta della spalla d’agnello disossata ripiena di castagne, sembra non fare caso.
Non dev’essere un caso quindi se la mia macelleria di fiducia[2] ha deciso di affidare la gestione dei rapporti con…

Dieci cose che potresti non sapere sul Perù e la sua cucina

Immagine
Il diffondersi di una moda avviene prima lentamente, a piccoli passi, e poi all’improvviso. È così anche in cucina, sappiamo tutti come è andata col sushi: ieri eravamo in tre ad andare da Rokko, stupefatti dalla potenza del wasabi e sopraffatti dalla sensazione di unicità che ci dava afferrare ventresca di tonno con bacchette nere lavabili; invece oggi, in fila al supermercato, mentre tracciamo velocemente il profilo psicologico della massaia che abbiamo davanti in base ai prodotti del suo carrello, non abbiamo dubbi su come connotare quella vaschetta di plastica che scorre sulla cassa tra la mozzarella di bufala e la busta di rucola e che contiene fettine di salmone crudo e salsa di soja monodose : mainstream.
O detto più semplicemente, il Giapponese è il nuovo Cinese.
E allora, chi è il nuovo Giapponese?
Molti indizi sembrano portare verso una terra lontana, una terra vicina “alla fine del mondo”: il Perù. Prima quindi che vaschette di plastica piene di Ceviche intasino gli scaffali d…