mercoledì 12 settembre 2012

Noodles di pollo




Tempo di preparazione: 20 min.

Difficoltà: bassa

Segreto: Niente Ketchup

Eh sì, perché la mia ricetta dei Noodles di Pollo potrebbe essere vista da un integralista della cucina cantonese come un sacrilegio. Qualcosa tipo la ricetta degli spaghetti all’amatriciana proposta da un texano- tanto per dire – che ci aggiunge “a crudo” una bella spruzzata di Ketchup.

Il primo passo comunque è quello di selezionare le verdure: vanno bene insalata stracciata, carote julienne, cipolla rossa a pezzi grandi e vermicelli di soja. Separatamente, pulite e affettate degli champignons. Se volete poi che i vostri noodles sembrino veramente autentici, procuratevi dei “funghi neri” secchi, reperibili in negozi specializzati o nel reparto etnico dei supermercati più all’avanguardia. Come da istruzioni, questi funghi- parenti strettissimi dei funghi del famigerato “Pollo Bamboo e funghi” e altresì onnipresenti nelle zuppette dei ristornati cinesi di ogni angolo del pianeta – vanno rigenerati tramite ammollo in acqua calda per almeno 15-20 minuti. Infine, prendete dei petti di pollo (80-100 grammi ogni 200 grammi di noodles), fateli a pezzettini e bagnateli con la salsa di soja e le spezie.
Capitolo spezie ed erbe aromatiche: io ho usato curcuma, cumino e curry più una pasta nera (anch’essa reperita nel reparto etnico) a base di “concentrato per zuppe asian”. A fine cottura, praticamente irrinunciabile il coriandolo fresco tritato.
Procedete così: scaldate tre cucchiai d’olio (in questo caso non e’ tassativo l’olio d’oliva ma va bene anche un olio di semi) e fate saltare vivacemente le verdure. Il tutto deve rigorosamente avvenire nel Wok di riferimento. Dopo 6-7 minuti di sapiente saltellamento, quando le verdure saranno ben appassite, calate gli champignon e fate andare per altri 5 minuti. E’ quindi la volta del pollo a pezzettini, che dopo una breve rosolatura potete sfumare con un misto di salsa di soja e acqua (l’utilizzo della soja in purezza rischierebbe di caricare troppo il vostro condimento, rendendolo immangiabile). Solo all’ultimo minuto di cottura sarà la volta dei funghi neri. In questa fase fondamentale aggiungere un uovo intero precedentemente sbattuto da stracciare nel Wok. Durante tutte le fasi è lecito aggiungere spezie a proprio piacimento.
Noodles: una porzione abbondante e’ rappresentata da 150-200 grammi, più o meno come nell’equivalente conio italico. La differenza sostanziale e’ che si cuociono tipo in un minuto e non c’è verso di farli “al dente”.
Scolateli quindi direttamente nel Wok e amalgamateli rapidamente, aggiungete il coriandolo ed impiattate velocemente, magari in un bel piatto in stile orientale affiancato dalle bacchette.
Consiglio del Sommellier: Noodles di Pollo è un piatto sapido e speziato con una lieve tendenza dolce. Ci vedo bene una birra non filtrata od un bianco aromatico, tipo un Müller-Thurgau od un Riesling.
In ogni caso,
慢慢用!
Che non significa “Buon Appettito” per la semplice ragione che l’etichetta cinese non solo non prevede questo tipo di augurio (a dire il vero nemmeno quella italiana), ma non contempla nemmeno una formula per quelli che proprio non possono fare a meno di dire questa cosa.
慢慢用!" significa qualcosa tipo “Siediti e mangia, sperando che tu ti sia lavato le mani” e suona come
manman yong
 
 

 

 

1 commento:

  1. Ma quanto sei bravo???? Prima o poi finisci sul serio su una rivista!! Te lo meriteresti proprio... Anche se devo dire che questa "rivista" online non ha nulla da invidiare al cartaceo....effettivamente...
    Ex 0,05

    RispondiElimina